Tariffa rifiuti - Tares

Dal 1 gennaio 2013 arriva la tariffa puntuale

 
 

La nuova tariffa TARES

A partire dal 1 gennaio 2013 entrerà in vigore la nuova normativa nazionale per la gestione della tariffa sui rifiuti e del tributo comunale sui servizi (TARES), la cosiddetta “tariffa puntuale”.

Ecco le principali novità della TARES.
Una parte della tariffa sarà variabile in relazione alla quantità del solo rifiuto residuo effettivamente conferito e non sarà più quantificata in base ad un calcolo presuntivo. In sostanza, pagherà meno chi produrrà un minor volume di rifiuto residuo. Cioè chi differenzia meglio.
Altra novità invece riguarda  una nuova imposta che lo Stato ha deciso di inserire in tariffa a copertura dei costi dei servizi indivisibili (tipicamente illuminazione pubblica, manutenzione del verde pubblico) pari a 0,30 €/m2.
Si tratta di denaro in forma di tributo che il comune riscuote per conto dello Stato.
Per legge ai comuni è data facoltà di incrementare di  ulteriori 10 centesimi al metro quadrato questo prelievo, ma il Comune di Trento e Rovereto hanno deciso di non appesantire ulteriormente il prelievo.

La nuova bolletta Tares

La nuova tariffa viene calcolata tenendo conto non solo della superficie dell'abitazione e del numero dei componenti (quota fissa), ma anche del volume di rifiuto residuo prodotto (quota variabile).

A partire dalla fine di luglio 2013 tutti i clienti riceveranno la bolletta TARES, e le relative novità introdotte in fattura.

Scopri tutto sulla bolletta Tares

 

Chi se ne occupa

La gestione dei rifiuti, attività qualificata “ di pubblico interesse”, comprende la raccolta, il trasporto, il recupero, lo smaltimento dei rifiuti e l’attività di gestione della tariffa puntuale – TARES.
Nel  comune di Trento e Rovereto i soggetti preposti alla gestione di questa attività sono:

  • Comuni di Trento e Roverto: stabiliscono e deliberano le tariffe
  • Dolomiti Energia SpA: cura la raccolta e lo smaltimento
  • Trenta SpA: effettua la fatturazione e la riscossione
  • Polizia Municipale: controllo e le sanzioni

Lettera informativa

Entrambi i comuni di Trento e Rovereto hanno predisposto delle lettere informative a firma del sindaco della propria città e dell’Amministratore Delegato di Dolomiti Energia, per dare comunicazioni a tutti della nuova tariffa - TARES. Qui copia delle lettere informative.
Trento, utenze domestiche
Trento, utenze non domestiche
Rovereto, utenze domestiche
Rovereto, utenze non domestiche

Il buono per i sacchi

Entrambi i comuni (Trento e Rovereto) hanno deliberato di inserite all’interno delle lettere informative dei buoni per la dotazione minima obbligatoria per tutti i cittadini, tranne coloro che non hanno assegnato un contenitore.